h1

FRANCO MARINI, L’AMARA VERITA’ SULLE PRIMARIE DEL PD

ottobre 9, 2012

In un’intervista apparsa pochi giorni fa sul Corriere della Sera, Franco Marini ha esposto la seguente teoria, a sostegno del ballottaggio “chiuso” (a cui può partecipare solo chi ha votato al primo turno): “Ipotizziamo che al primo turno Bersani e Renzi siano vicini. Una destra allo sbando sarà tentata di intromettersi nelle nostre vicende, per far perdere il nostro segretario. Lo choc sarebbe fortissimo”. Da questa considerazione derivano una serie di domande e corollari affascinanti.

1. Marini pensa seriamente che decine di migliaia di elettori di centrodestra (un numero inferiore sarebbe irrilevante anche in caso di testa a testa) si recherebbero alle urne per votare Renzi al ballottaggio, per poi potergli votare contro alle politiche?

2. Stante che molti segnali – e alcuni sondaggi – inducono a pensare che Berlusconi preferirebbe confrontarsi con Bersani che non con Renzi (ad esempio il suo endorsement al sindaco di Firenze è un tentato omicidio politico), perché mai dovrebbe mobilitare i suoi per far vincere quest’ultimo?

3. Marini ritiene che se non vince Bersani il partito subirà un gravissimo choc. Allora cosa cacchio le fate a fare le primarie?

Dopo D’Alema, la Bindi e Fassina ora anche Marini carica a testa bassa (e con poca lucidità) il “giovin rottamatore”. Il sospetto a questo punto è che si tratti di una congiura per far perdere Bersani…

Tommaso Canetta

 

Annunci

One comment

  1. E poi, rendendo difficile il voto si scoraggia l’elettore tiepido di sinistra che forse ha di meglio da fare, non certo il pasdaran di destra cosi fomentato da andare a votare alle primarie degli altri per ragioni strategiche.
    E poi, quando si parla di elettore di destra si fa una certa confusione tra l’elettore che allo scorso giro ha votato di la e forse questa volta vota di qui (che ci serve, visto che nel caso qualcuno non se ne sia accorto l’altra volta abbiamo perso) e l’elettore che vota di la anche a questo giro ma vuole far casino di qui (e quello non lo vogliamo). Una confusione che qualcuno nel PD sta alimentando ad arte.



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: