h1

RIFORMA ORDINI: QUALCHE BUONA NOTIZIA PER I PRATICANTI (E GLI AVVOCATI PROTESTANO)

agosto 5, 2012

Il termine è stato rispettato. Il governo, in accordo con gli ordini professionali, ha varato una riforma condivisa entro il 13 agosto, evitando così una serie di sanzioni automatiche. Addirittura, in un primo tempo, era previsto che in caso di mancata riforma, gli ordini venissero aboliti. Ora questa eventualità è decisamente remota. Poche le novità e non particolarmente rilevanti.

L’unica nota interessante per i giovani praticanti è la riduzione dei tempi per il tirocinio. Saranno massimo 18 mesi, e preferibilmente 12. Gli avvocati sono furibondi per questa misura, e per altre che autorizzano pubblicità e maggiore concorrenza. La loro obiezione è che in questo modo, visto che è stata data da questo governo la facoltà agli studenti di iniziare la pratica 6 mesi prima della laurea, di fatto i giovani praticanti farebbero solo 6 mesi effettivi di lavoro in studio.

Per quella che è l’esperienza di chiunque sia passato per uno studio di avvocati come praticante, pare ovvio che è un’obiezione infondata. Sei mesi di tempo sono assolutamente sufficienti per insegnare al giovane praticante come tradurre nell’attività pratica le sue conoscenze teoriche. La verità è che moltissimi studi si fondano sullo sfruttamento sistematico dei praticanti, per fare i lavori più meccanici e noiosi – e non certo molto formativi – e non dover pagare una segretaria al posto loro.

Questa piccola novità, unita alla retribuzione obbligatoria dei praticanti, lascia sperare in un miglioramento della condizione dei giovani negli studi di avvocati. Che l’ordine si schieri senza troppe esitazioni a difesa dello status quo è una perfetta rappresentazione plastica degli interessi che difende: non certo quelli dei giovani, non è chiaro in che modo quelli della collettività, sicuramente quelli di chi già è in posizione di potere. Se abolire completamente l’ordine fosse un errore, sarebbe comunque il caso di riformarne profondamente composizione, governance e rilevanza.

Tommaso Canetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: