h1

CONFLITTO D’ATTRIBUZIONE E MINISTERI A MONZA: TORNA IL BUONSENSO

febbraio 16, 2012

Lentamente i frutti marci e bacati dell’ultima stagione berlusconiana cominciano a staccarsi dall’albero Italia e a cadere, inerti, a terra. Così è stato per il demenziale conflitto di attribuzione sollevato dal Parlamento contro il Tribunale di Milano per il caso Ruby. Gli esponenti del Pdl hanno un bel dichiarare che i giudici “prendono a schiaffi” il Parlamento, quando a cuasa loro l’organo centrale della democrazia italiana ha preso a calci e pugni, e forse si è anche accanito sui loro corpi ormai inerti a terra, il Buonsenso e la Decenza.

Ora il Governo comunica, su sollecitazione dell’Idv, che “le sedi distaccate dei ministeri a Monza” (praticamente delle sezioni aggiunte della Lega Nord pagate dai contribuenti) sono state definitivamente chiuse, e gli edifici sono stati restituiti alle loro precedenti funzioni.

Questi segnali fanno ben sperare. Forse, con una dose di redivivo Buonsenso, nei prossimi anni si riusciranno a raddrizzare altre storture generate dall’ultimo ventennio di legiferazione sclerotica e ideologica. Ad esempio la prescrizione dei reati va ri-allungata, come del resto ci chiede anche l’Unione europea. L’assetto televisivo va riformato. Le politiche di contrasto alla droga devono essere ripensate. Etc etc etc

Sperando che tutto non vada in malora nell’ennesima stagione di populismo che tanto ha calcato la scena negli ultimi anni.

Tommaso Canetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: