h1

Ministeri al nord

giugno 7, 2011

Proposto, preteso, negato e poi sospeso, il trasferimento di alcuni ministeri al nord continua ad agitare le acque del mare della politica. Che si trasferiscano interi ministeri o singoli dipartimenti, i termini della contesa non cambiano. I leghisti pretendono e Alemanno e Polverini, specialmente, si oppongono.

Da questa scabrosa scenetta emergono alcune tristi considerazioni. In primo luogo la Lega Nord conferma quella tendenza, tipica di chi si abboffa ai tavoli romani ormai da anni, di volersi accaparrare posti e quindi voti. Lo spostamento dei ministeri porta qualche centinaio di posti, ma ha soprattutto la valenza simbolica di sottrarre del fieno alla mangiatoia capitolina. In secondo luogo le resistenze di chi governa Roma e il Lazio testimoniano ancora una volta quanto i poteri locali romani siano sottoposti al ricatto di corporazioni e centri di interesse. Ricordiamoci dell’Alitalia, e ricordiamoci dei tagli ai dipendenti della Presidenza del Consiglio.

Quello che sfugge al (e)lettore medio di fronte a queste notizie, è chi cavolo se ne frega di dove vengano messi i ministeri. Se solo funzionassero probabilmente ci sarebbe una maggioranza disposta a spostarli a Cogollo del Cengio. Considerato che tutto questo casino riguarda una questione simbolica nella migliore delle ipotesi, ed un pacchetto di voti compravenduti nella peggiore, è lecito chiedersi se i costi del trasloco li dovranno pagare, come sempre, i cittadini italiani.

Tommaso Canetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: