h1

L’Italia che tromba

gennaio 27, 2011

C’era una volta l’Italia che lavorava e l’Italia che chiacchierava. Ora emerge un’Italia che tromba e un Italia che ne chiacchiera. Da Bertolaso-case-e-sesso-in-cambio-di-appalti alle ultime rivelazioni sulle gesta di Berlusconi-culo-flaccido (“Ancora bunga bunga?”. Non lo dicono esausti collaboratori del presidente del Consiglio, ma ancor più esausti cittadini italiani). Ritmi serrati per il giovane premier. Dall’agenda della ventenne Iris Berardi:

“6 febbraio andare da Papi, 26 febbraio andare da Nicole, 27 febbraio andare da Papi, 7 marzo Papi 2.000, 13 marzo Papi 2.000, 5 aprile 2.000, 17 aprile Papi 2.000, 25 aprile 2.000, 22 maggio Papi. Silvio 39335xxxx. 5 giugno Papi 2.000. Riepilogo gennaio 9.580, febbraio 21.000, aprile 7.350”.

Ah, che cosa non si deve fare per la Regina e per il Paese…

Se calcoliamo i costi, materiali e umorali, non c’è da stupirsi da un lato dell’atteggiamento rampante delle ragazze di Arcore (“Deve solo sganciare. Speriamo che sia più generoso. Io non gli regalo un cazzo”), dall’altro degli abbiocchi parlamentari di Berlusconi-non-ho-mai-pagato-una-donna-in-vita-mia. Perché l’Italia che tromba si avvale anche dell’Italia che smentisce. “Cene eleganti”, “Io a quelle cene c’ero, mai visto niente di cattivo gusto”, “Mai pagato una donna”, “Mai prostituita”, “Ho inventato una esistenza parallela”, “Berlusconi mi ha dato quei soldi perché è buono”.

Tra l’Italia che chiacchiera, quella che tromba e quella che smentisce, sarà rimasto qualcuno che lavora?

Tommaso Canetta

Annunci

3 commenti

  1. no


  2. […] fieramente sul bavero. Per non parlare del titanico sforzo che richiederebbe convincere alcuni attempati signori che siedono tra i banchi del governo che le donne non sono oggetti ludici ma esseri umani meritevoli […]


  3. […] moralisti bacchettoni di indignarsi di fronte a padri e fratelli che incitano figlie e sorelle a puttaneggiare col potente di turno? Bisogna proprio essere dei Savonarola trinariciuti e […]



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: