h1

Bunga Bunga: interludio

gennaio 19, 2011

Mentre prosegue la selezione per i prossimi Bunga Bunga Awards, parte III, dilettiamoci con alcuni confronti…

Dalle intercettazioni emerse nei giorni scorsi: Ruby, “Silvio mi ha detto di passare per pazza e raccontare cazzate“.

Da “Kalispera” di oggi: Ruby, “Sono io la prima a dire che lui non mi ha mai toccata con un dito”, “Mai fatto la prostituta”, “Ho sempre inventato una realtà parallela”.

Dalle intercettazioni pubblicate nei giorni scorsi: Maria Rosaria Rossi (parlamentare Pdl) con Emilio Fede, “Che palle che sei! Quindi bunga bunga, 2 di mattina, ti saluto…”.

Da “Kalispera” di oggi: Sabina Began, “E’ un codice tra me e il Presidente. Il bunga bunga sono io, è un mio soprannome”. (Chissà cosa avrà fatto di male a Maria Rosaria Rossi…)

Lunedì 17 gennaio: Berlusconi, “Le cene che ho fatto sono assolutamente eleganti, del resto sono un uomo a cui piace stare in compagnia”.

Dalle intercettazioni emerse nei giorni scorsi: l’ex prefetto Carlo Ferrigno, “Tre uomini e 28 donne… facevano le orge lì dentro… Tutte in braccio a Berlusconi, seminude… e la Minetti col seno fuori che baciava Berlusconi in continuazione, insomma proprio un puttanaio eh?”

Sempre dalle intercettazioni: un’ospite fissa di Arcore, “Una massa di deficienti che ballano come delle mongoloidi”.

Detto popolare: le bugie hanno le gambe corte.

Teorema di Goebbels: una bugia ripetuta infinite volte diventa verità.

Tommaso Canetta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: